martedì 29 settembre 2015

XIV EDIZIONE INVITO A PALAZZO ARTE E STORIA NELLE BANCHE E NELLE FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA


Tra i Palazzi che aprono per la prima volta
Palazzo Koch sede della Banca d'Italia
Col patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sabato 3 ottobre dalle 10.00 alle 19.00 ingresso gratuito e visite guidate in 108 palazzi delle banche, delle Fondazioni di origine bancaria ed anche, per la prima volta, della Banca d’Italia in 55 città su tutto il territorio nazionale.

È la quattordicesima edizione della manifestazione che apre al pubblico le sedi storiche delle banche.

Quest’anno per la prima volta grazie alla collaborazione con l’Acri, all’iniziativa partecipano anche numerose Fondazioni di origine bancaria.

Il primo sabato di ottobre le porte dei palazzi storici delle banche italiane e delle Fondazioni di origine bancaria si aprono su tutto il territorio nazionale. È la XIV edizione di Invito a Palazzo, la manifestazione promossa dall’Abi che ogni anno, per un’intera giornata, mette in mostra opere d’arte e capolavori conservati nelle sedi storiche delle banche normalmente chiuse al pubblico perché luoghi di lavoro. Quest'anno la manifestazione vede anche la partecipazione per la prima volta della Banca d’Italia.
L’iniziativa si inserisce nell’ambito degli interventi promossi dal settore bancario per valorizzare il patrimonio artistico nazionale e a sostegno della cultura quale motore di sviluppo per il Paese. Sono 26 i palazzi aperti per la prima volta, che portano a oltre cento il numero delle strutture accessibili su tutto il territorio nazionale. Per la prima volta in collaborazione con l’Acri, quest’anno all’iniziativa partecipano una ventina di Fondazioni di origine bancaria: soggetti filantropici, non profit, particolarmente attivi nei territori sul fronte dell’arte, della cultura e del welfare.
L’appuntamento con cittadini, appassionati e turisti è per sabato 3 ottobre.
Il Presidente dell’Abi, Antonio Patuelli, ha dichiarato: “Il patrimonio culturale italiano è la più alta e tangibile testimonianza della storia della nostra Nazione. Sulla capacità di tutelarlo e valorizzarlo, promuovendone lo sviluppo e la conoscenza sul territorio, poggia la crescita culturale, civile e al tempo stesso economica del Paese, quindi anche il nostro futuro. Invito a Palazzo, promosso dall’Associazione Bancaria Italiana, si conferma manifestazione capace di rinnovarsi costantemente e di coinvolgere ogni anno su tutto il territorio nazionale decine di migliaia di cittadini. Proprio in questi mesi di sforzi convergenti per la ripresa dopo la lunga crisi, con tale iniziativa giunta quest’anno alla quattordicesima edizione, le banche suggellano l’impegno portato avanti negli anni a sostegno dell’arte, della cultura e del progresso del Paese, nel solco di una lunga tradizione che risale al Rinascimento”.

Il Presidente dell’Acri, Giuseppe Guzzetti, ha dichiarato: “Le Fondazioni di origine bancaria sono da sempre attente all’arte e alla cultura: una vocazione che hanno ereditato dalle originarie Casse di Risparmio, ma che nel tempo hanno profondamente innovato, nelle modalità e negli obiettivi, unendo alla salvaguardia delle bellezze del passato la creazione di occasioni per farne un volano per lo sviluppo socio-economico e l’occupazione giovanile. Dal 2012 le loro collezioni d’arte sono accessibili online tramite il catalogo multimediale realizzato dall’Acri “R’accolte”, che mette liberamente a disposizione del vasto pubblico di internet immagini e informazioni relative a oltre 12.000 opere d’arte. Partecipare a Invito a Palazzo sarà l’occasione per mostrarle dal vero all’interno dei magnifici edifici che le custodiscono e sempre più le valorizzano anche con mostre tematiche”.
LA XIV EDIZIONE: BEN 26 PALAZZI STORICI “IN MOSTRA” PER LA PRIMA VOLTA
Alla manifestazione di quest’anno partecipano 108 palazzi, di cui due della Banca d’Italia, 82 di 50 banche, e 22 di 20 Fondazioni di origine bancaria in 55 città su tutto il territorio nazionale. 26 le sedi “in mostra” per la prima volta, che rappresentano un’assoluta novità per i visitatori. 7 le città che per la prima volta aprono le porte dei loro palazzi: Fossano (Cuneo), Jesi (Ancona), Livorno, Matera, Rieti, Sora (Frosinone) e Terni.
Con Invito a Palazzo, decine di migliaia di visitatori potranno anche quest’anno accedere agli straordinari patrimoni artistici e architettonici, agli arredi e alle opere d’arte di ogni epoca, custoditi e tutelati dalle banche italiane e dalle Fondazioni di origine bancaria nelle proprie sedi.
L’evento è in collaborazione con Trenitalia e con l’Unione Nazionale Proloco d’Italia.
INFORMAZIONI UTILI
Invito a Palazzo 2015 si terrà sabato 3 ottobre. I palazzi saranno aperti al pubblico gratuitamente dalle ore 10.00 alle ore 19.00, con visite guidate in italiano e inglese. L’elenco completo dei palazzi che partecipano all’iniziativa è disponibile sul sito http://palazzi.abi.it.
Si potranno ottenere informazioni sulla manifestazione chiamando dalle ore 10.00 alle 18.00 il numero 06-6767400, oppure inviando una e-mail all’indirizzo invitoapalazzo@abi.it.
È possibile seguire l’evento e ricevere informazioni anche sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/InvitoAPalazzo e su Twitter https://twitter.com/PALAZZI_ABI, inoltre scaricando gratuitamente l’applicazione dell’evento dall’App Store, dell’Unione Nazionale Proloco e delle proloco locali. 

domenica 27 settembre 2015

Sport - La Grande Boxe ad Ariccia 30 settembre e 2 ottobre 2015

Presso la prestigiosa palestra dell’ADS Zompatore Boxe, avranno luogo le fasi regionali dei campionato italiano di pugilato per le categorie Schoolboys, Junior e Youth 2015. Per la categoria Schoolboys salirà sul ring il giovane atleta di Ariccia Michele Ascani con la maglia della dell’ADS Zompatore Boxe onorando la bandiera di casa.

Il torneo si svolgerà in 2 serate (il 30 settembre h 19.00; il 2 ottobre h 20.00) durante le quali sono previsti alcuni spettacolari incontri fuori programma che vedranno protagonisti altri esperti atleti della Palestra di Casa. In particolare il 30 settembre combatteranno Gurjot Singh, atleta in costante crescita  Sara Novino, la grande rivelazione al femminile del team della Zompatore Boxe.


La prevendita dei biglietti, costo 10,00 euro, è presso la palestra in Via del Casaletto, 90 - 00072 Ariccia - Per informazioni 335 56 24812

venerdì 25 settembre 2015

NEMI - FORUM PER I CASTELLI ROMANI - QUARTA EDIZIONE

Dopo Ariccia, Albano e Genzano e' la volta di Nemi che ospiterà la QUARTA edizione del FORUM PER I CASTELLI ROMANI, un progetto che ha l'obiettivo di creare una rete di reti territoriale per avviare INSIEME il RILANCIO di una terra troppo spesso calpestata e sottovalutata. 
TAVOLI DI LAVORO sui temi dei beni culturali, delle diverse forme di espressione, dell'artigianato, dell'informazione locale, del turismo e dell'ambiente animeranno le 3 giornate dell'evento. POI 
LABORATORI ESPRESSIVI, ARTISTICI, NATURALISTICI, ANCHE PER BAMBINI, ATTIVITA' SPORTIVE, EVENTI MUSICALI DI RILIEVO, PROIEZIONI E PERFORMANCES DAL VIVO....
Vi aspettiamo numerosi.... 

CLICCA SUL LINK PER VEDERE IL PROGRAMMA COMPLETO

Raddoppio della ferrovia Velletri-Ciampino. Convegno ad Ariccia sabato 26 settembre

Da circa un anno ho cambiato abitudini e, grazie anche ad una modifica nel mio orario di lavoro, ho deciso di recarmi ogni giorno a lavoro a Roma con il treno invece che con l’automobile.

I vantaggi sono stati immediati: grande risparmio economico, niente stress da traffico, niente ricerca del parcheggio (spesso a pagamento) nella caotica Capitale, la possibilità di leggere un libro o di lavorare al portatile durante il tragitto, la possibilità di conoscere nuove persone, il fatto di muovermi di più, di camminare di più, con palese beneficio per la mia salute.

Ma sono davvero tutte rose e fiori?
Sicuramente i vantaggi di viaggiare con il treno sono già ora enormi e superano gli svantaggi che però esistono, non sono trascurabili e devono essere risolti assolutamente.

La maggior parte delle persone hanno orari di lavoro rigidi e non possono permettersi di fare ritardi troppo frequentemente. Purtroppo la Linea Velletri–Roma, quella della quale usufruisco ogni mattina prendendo il treno delle 6,07, è ad un solo binario (fino a Ciampino) e ciò costringe  le Ferrovie dello Stato ad un numero limitato di treni, che frequentemente diventano sovraffollati e scomodi. Invece la Velletri-Roma dovrebbe essere trasformata, data l’evoluzione del territorio in questi ultimi anni, in una vera e propria metropolitana di superficie: comoda, frequente e senza intoppi, senza passaggi a livello, con buoni parcheggi di scambio e senza barriere architettoniche.

Si deve poi pensare alla questione ambientale. Una linea ferroviaria che funzionasse decisamente meglio (a doppio binario e senza più i rischiosi e antipaticissimi passaggi a livello che, specie in zone come Pavona, riescono a creare un vero inferno stradale) invoglierebbe moltissime altre persone a fare come me e a preferire le rotaie alle strade, contribuendo a far diminuire traffico e smog. I vantaggi per la salute del territorio, e per la salute di tutti, sarebbero evidenti, con un serio alleggerimento del traffico sulle arterie stradali.
Basta utilizzare soldi pubblici per costruire nuove strade che deturpano l'ambiente in cui viviamo (si pensi all'Ampia Bis con il suo progettato svincoli su Vallericcia!), basta cementificazioni assurde! Facciamo funzionare la mobilità pulita.

Domani, sabato 26 settembre, dalle 17 alle 20, presso la Casa delle Associazioni di Ariccia, con l’organizzazione del Movimento 5 Stelle, si discuterà di queste tematiche e si potranno ascoltare importanti testimonianze tra le quali, quella del Prof. Filippi, responsabile del Centro di ricerca per il Trasporto e la Logistica – Università La Sapienza, coordinatore del Piano.

AGENDA CONVEGNO SUL RADDOPPIO DELLA LINEA CIAMPINO-VELLETRI
Sabato 26 settembre, ore 17.00 Casa delle Associazioni – via della strada nuova n.1 Ariccia
Casa delle Associazioni di Ariccia – Via Strada nuova snc
Benvenuto agli Ospiti ed introduzione all’oggetto del convegno (a cura degli Amici di Beppe Grillo di Ariccia);
Un po’ di storia: lotte e le iniziative dal basso: il Comitato Pendolari della linea: Gianni Fancucci
L’iniziativa del Movimento5Stelle nei Comuni interessati. Paolo Trenta Portavoce al Consiglio comunale di Velletri
La situazione della mobilità nel Lazio ed il Piano Regionale della Mobilità, dei Trasporti e della Logistica (PRMTL): Prof Francesco Filippi Centro di ricerca per il Trasporto e la Logistica – Università La Sapienza, coordinatore del Piano
Una testimonianza dall’interno dell’istituzione regionale: Devid Porrello Portavoce al Consiglio regionale M5S
Cosa si muove a livello nazionale: Elena Fattori, Portavoce al Senato della Repubblica
Sessione di domande e risposte da parte degli intervenuti
Conclusioni e prossimi passi ( a cura degli Amici di Beppe Grillo di Ariccia)

Fabio Ascani

mercoledì 2 settembre 2015

Musica con Casciano - Esce il nuovo progetto solista di David Gilmour “Rattle That Lock”

Il 17 luglio 2015 è uscito il nuovo singolo “Rattle That Lock” che apre le porte al nuovo album “Rattle That Lock” di David Gilmour, la cui  uscita è prevista per il 18 settembre 2015 in tutto il mondo.
Questo per Gilmour è il quarto progetto solista, l’ultimo risale al 2006 “On the Island”, mentre nel 2014 è uscito l’ultimo album con i

Pink FloydThe Endless River”.
L’album è composto da 10 tracce, delle quali 5 sono state scritte a quattro mani insieme a Polly Samson, storica collaboratrice nonché compagna di vita, le altre sono frutto della creatività di Gilmour, che ha anche prodotto il progetto insieme a Phil Manzanera dei Roxy Music, pubblicato dalla Columbia Records.
L’artwork è stato realizzato da Dave Stansbie
Per i live non bisogna aspettare molto visto che dal sito ufficiale www.davidgilmour.com si legge che nel tour europeo ci saranno due date italiane il 14 settembre 2015 a Verona ed il 15 settembre 2015 a Firenze. Sarà quindi possibile ascoltare i nuovi brani dal vivo prima dell’uscita effettiva del disco.

Gino Castaldo per Repubblica.it ha pubblicato una bellissima intervista fatta a David Gilmour proprio in vista dell’uscita del nuovo album. Di seguito alcuni stralci dell’intervista:

Possiamo definirlo un album concept? Quasi come l'Ulisse di Joyce, racchiuso nel corso di 24 ore?
"Beh, non era intenzionale questo riferimento, ma direi che sì, il paragone è giusto".
Come sempre nel suo stile si avverte una linea di sottile malinconia che accompagna il disco. E così?
"C'è sicuramente in alcuni passaggi, in alcune canzoni, ma alla fine non credo sia un disco triste, al contrario credo sia un disco ottimista".
E come riesce ad esserlo guardando quello che succede nel mondo?
"Per prima cosa sono un ottimista di natura, e poi credo piuttosto sia un problema di spingere se stessi a reagire alle brutte cose che succedono, realizzare che si può fare la differenza, si può pretendere qualcosa di meglio, anche dai governi che guidano i nostri paesi. Forse ottimismo non è la parola più giusta ma è questione di battersi per i propri diritti, afferrare i momenti migliori della nostra vita e vivere all'interno di quelli".
Ascoltando il suo inconfondibile stile chitarristico, viene da pensare che assomigli a una voce umana, come fosse un canto. E seguendo il viaggio suggerito dal disco si arriva a "A boat lies waiting", con le voci di Crosby e Nash, dedicato al compianto Rick Wright. Come definirebbe il suo legame con Rick?
"Incredibilmente avevamo una sorta di comunicazione telepatica. Non parlavamo molto, non ce n'era bisogno, ma quando ci trovavamo in studio o sul palco ci parlavamo attraverso la musica, era il nostro legame profondo. Sento la sua mancanza con molto dolore, come amico, ma mi manca molto anche quella intesa musicale. Il pezzo è come una pausa nel viaggio, un momento per riflettere e pensare a Rick".

Per leggere l’intervista integrale di Gino Castaldo su Repubblica.it il link è il seguente:


Gianni Casciano (gianni.casciano@gmail.com)

Albano Laziale - Bajocco Festival Artisti di Strada 2015


E’ giunto alla V edizione il Bajocco Festival Artisti di Strada. Organizzato dall’associazione Associazione Culturale XV miglio, si svolge tra i vicoli e lungo le vie del centro storico di Albano Laziale.
Il nome Bajocco prende spunto dall’antica moneta dello Stato Pontificio, e questo termine viene usato ancora oggi come sinonimo del possedere tanti soldi “avere tanti bajocchi”.
Il festival è diviso in due sezioni, quella circense e quella musicale.
Ospite molto atteso e di cui abbiamo avuto più volte modo di parlare su ECO16, è Simone Cristicchi che il 12 settembre alle ore 21/ 22,30 e ore 24, ci regalerà uno spettacolo di fiabe lette e cantate ne “I racconti del Soffiasogni”. L’evento è a cura de “Il Soffiasogni”, la nuova libreria per bambini e ragazzi che si trova ad Albano Laziale in via A. Costa 14.
Il festival del Bajocco si svolgerà nelle giornate dell’11 e 12 settembre dalle ore 21 ed il 13 settembre dalle ore 16.30.
Tre giorni di arte, musica, magia, talento e originalità, dedicati sia ai bambini che a tutte le persone che non hanno mai smesso di esserlo. 
 
Per maggiori dettagli, per vedere le foto delle precedenti edizioni o per consultare il programma e gli orari c’è il sito ufficiale www.bajoccofestival.com


Gianni Casciano (gianni.casciano@gmail.com)