giovedì 21 agosto 2014

LA PIOGGIA NON FERMA GLI “AMICI DI BEPPE GRILLO DI LARIANO”

Il movimento 5 stelle si presenta a Lariano con un referendum per la tari troppo alta ed un questionario per conoscere le opinioni dei cittadini.



Nella foto:
PRESIDENTE  E FONDATORE FRANCESCO
VICE PRESIDENTE ALESSANDRO(ART DIRECTOR)
DEUS ET MACHINA  FONDATORE E ANIMA DEL MOVIMENTO RENZO
FONDATORE E MEMBREO ESECUTIVO MASSIMO
DOC HOLLIDAY DE NOANTRI E MEMBRO ESECUTIVO ANDREA
LE PASIONARIE ANGELA, AGOSTINA E FRANCA
I DURI E PURI DEL MOVIMENTO MAX, SERGIO E MAURIZIO
I LARIANO BROTHER EMANUELE E SIMONE MEMBRI ESECUTIVI
Un temporale estivo, l'ennesimo e speriamo l'ultimo di un'estate mai cominciata, d'altronde come si dice: “piove governo....” ha battezzato la la prima uscita ufficiale del M5S di Lariano. Come ogni evento bagnato si è rivelato anche questo volta fortunato, perché nonostante la pioggia moltissimi cittadini di Lariano sono accorsi presso il gazebo allestito in piazza S.Eurosia per conoscere le iniziative dei grillini sul territorio.
Soddisfatto il presidente e fondatore Francesco De Maria: "Tanti sono venuti a trovarci, a compilare i nostri questionari e soprattutto tantissimi commercianti e cittadini hanno firmato contro la Tari che a Lariano è fra le più elevate d'Italia, senza che a questo corrisponda al momento ad un'elevata qualità del servizio. Per gli imprenditori, soprattutto per i piccoli esercizi che sono il nerbo dell'economia lariane, già in sofferenza per la crisi economica, potrebbe essere la mazzata definitiva". 
La raccolta firme ha avuto una vasta eco, tale da smuovere i piani alti del comune castellano e la richiesta d'incontro con il sindaco Caliciotti e gli assessori competenti è già stata protocollata dagli uffici comunali.

clicca sulle immagini per ingrandirle
Che ci sia uno zoccolo duro d'insoddisfazione a Lariano è testimoniato anche dai numeri: 1194 i cittadini che nelle passate europee hanno dato il loro voto al Movimento 5 stelle, 23% degli aventi diritto, numeri impressionati per un comune di media grandezza e per il fatto che al momento non esisteva ancora ufficialmente un' associazione che facesse capo alle istanze di Beppe Grillo.
Per conoscere le opinioni dei cittadini l'associazione ha distribuito un questionario (vedi immagine) "Il nostro motto è: Cittadini per i Cittadini, per questo abbiamo fatto domande semplici e dirette sulla politica attuale senza gli arzigogoli del politichese. Si tratta di una prima iniziativa, il questionario lo riproporremo anche nelle prossime uscite pubbliche e presto tireremo le somme- prosegue De Maria- abbiamo intenzione di proporre iniziative a cadenza mensile per rianimare lo stagno della politica lariane che vive da troppo tempo sui “si dice” senza che ci sia chiarezza sugli obiettivi da raggiungere per far progredire il nostro paese".

Giuseppe Gambacorta.

sabato 2 agosto 2014

Claudio e Simone dal Sindaco di Roma Marino: LA STAZIONE DI PIAZZA DI SPAGNA SARÀ A MISURA DI DISABILE. UN OTTIMO INIZIO!


Si sta avviando ad una bella conclusione la vicenda che ebbe inizio con una lettera che Claudio Palmulli scrisse per ECO 16 (vedi QUI). Ieri primo agosto Claudio, accompagnato dall'amico Simone Carabella ha incontrato il sindaco di Roma Ignazio Marino e presto Roma, per merito di questi due uomini coraggiosi e ostinati che hanno trovato l'aiuto di un consigliere comunale che lesse l'articolo di ECO 16, Daniele Frongia, sarà un po più a misura di disabile.





A seguire i fatti raccontati da Simone Carabella.


Da sinistra: il consigliere (M5S) Daniele Frongia,
 Simone Carabella, Claudio Palmulli
e il Sindaco di Roma Ignazio Marino
Il primo Agosto 2014 è una data da segnare sui calendari, è il giorno in cui due Cittadini un po' folli innescano una serie di situazioni grazie alle quali la stazione di Piazza di Spagna diventa accessibile anche ai diversamente abili. È solo l'inizio ma è pur vero che ogni lungo cammino inizia da un primo passo.


Dopo diverse iniziative finalizzate ad accendere i riflettori sulle Barriere architettoniche Romane, il Sindaco di Roma si è reso disponibile ad incontrare Claudio Palmulli e me. Il Primo Cittadino Capitolino, ha da prima a parlato di cronoprogrammi generici riguardanti l'abbattimento delle barriere architettoniche, poi sentendo il nostro intervento (non era a conoscenza del fatto che la metro di Piazza di Spagna ed altre non erano accessibili ai disabili) e capendo l'importanza di fare per i Cittadini un atto concreto anche per dare credibilità ad una politica che di credibile ha ben poco ha deciso di prendere in considerazione il nostro consiglio e cioè quello di rendere accessibile ai disabili la stazione della Metropolitana di Piazza Di Spagna e di rendere di nuovo funzionale il bagno Comunale della stessa piazza. In contemporanea verranno fatti dei sopralluoghi per togliere le barriere architettoniche da via del Babbuino e da tutta l'area pedonale. Chiacchiere?



Macchè, martedì 5 Agosto insieme all'amico Claudio Palmulli abbiamo un incontro in Via del Babbuino col capo Gabinetto ed i tecnici Capitolini per iniziare un iter che porterà in breve tempo la Piazza e la stazione ad essere a Misura di Disabile.
Ringrazio pubblicamente il Consigliere Capitolino Daniele Frongia che ha reso possibile tutto questo.
Piazza Di Spagna Sarà a Misura di disabile anche se per molti come al solito era impossibile, ed il merito è anche Nostro. Spesso, se insisti, insisti, insiti.... per molti sei un folle ma alle volte ottieni l'impossibile.