lunedì 23 dicembre 2019

Auto elettriche e auto tradizionali

Che un’auto elettrica inquini meno di un’auto diesel o a benzina appare quasi un dato scontato. Ma è davvero così? Possiamo dire che le auto elettriche non inquinano?
Mettiamo i puntini sulle “i”. Le automobili inquinano tutte, anche quelle a trazione elettrica ma a quanto risulta da studi molto seri inquinano meno. I risultati di un’indagine condotta dal prof. Sandro Furlan della Scuola Superiore Enrico Mattei dell’Eni e dal prof. Michele Giugliano del Politecnico di Milano, per esempio, mostra che i costi causati da 200 mila auto elettriche con percorrenza annua di 5 mila km sono comunque almeno 3 volte inferiori a quelli causati dallo stesso numero di auto a combustibili tradizionali. Questi costi sono stati calcolati comprendendo parametri quali il rendimento dei motori, costi di estrazione e lavorazione delle fonti energetiche, costi di produzione e demolizione dei veicoli, smaltimento di loro componenti (batterie), emissione e dispersione nell’aria delle sostanze tossiche, loro impatto sulla salute, sui raccolti agricoli.

C’è poi da considerare il contesto nel quale le auto vengono usate. Nelle città, dove la concentrazione di traffico è certamente più alta che in altri contesti, il vantaggio dell’uso delle auto elettriche è evidente, permettendo un notevole guadagno in termini di qualità dell’aria e di riduzione dell’inquinamento acustico.

Rimangono alcune questioni fondamentali da superare. La prima riguarda il prezzo di questi veicoli, ancora decisamente non alla portata di tutti. Poi c’è la questione della scarsa autonomia, specie se paragonata alle altre vetture. Inoltre non è secondario l’ostacolo dei tempi e dei punti di ricarica: un’auto a trazione elettrica può avere bisogno di diverse ore per essere ricaricata totalmente; i punti di ricarica sono ancora molto rari. Chi possiede un’auto elettrica oggi, generalmente ha anche la possibilità di ricaricarla da casa, dal proprio box auto o dal posto auto adiacente l’abitazione. Questo esclude evidentemente coloro che non hanno queste opportunità, che sarebbero quindi costretti a usufruire esclusivamente di servizi messi a disposizione da terzi, con gli eventuali costi aggiuntivi che ne derivano. Ciò non toglie che, agli attuali prezzi dei carburanti, la spesa media per l’energia con un’auto elettrica, calcolata a 25000 km, può essere di due o tre volte inferiore.

(fonte grafico https://luce-gas.it)

Risolvere le questioni elencare è fondamentale se davvero si vuole una seria trasformazione dell’attuale parco macchine in uno meno inquinate per le nostre città. Ciò che è probabile è che con il tempo e la costante evoluzione tecnologica, si evidenzino anche altri sistemi per la trazione dei nostri veicoli e nuovi modi e abitudini più sane di trasporto delle persone.