mercoledì 22 marzo 2017

Giornata mondiale dell’acqua - I dati Istat

In occasione della Giornata mondiale dell'acqua, istituita dall'ONU e celebrata ogni 22 marzo, l'Istat fornisce un quadro di sintesi delle principali statistiche sulle risorse idriche.
QUI il testo integrale con i dati dell'Istituto di Statistica

Sotto un'infografica riassuntiva a cura dell'Istat
(clicca sopra per ingrandire ulteriormente)

Ariccia in Movimento - Ariccia in Movimento























Ariccia in Movimento è un’associazione di giovani ragazze e ragazzi di Ariccia che vuole essere attiva sul territorio e portare una ventata di freschezza, attualità, cultura fra i propri concittadini.
Per sabato 25 marzo, sulla scia della Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie, hanno organizzato una tavola rotonda nella Sala Maestra di Palazzo Chigi dal titolo LA MAFIA (NON) UCCIDE SOLO D’ESTATE. Interverranno il Generale della Guardia di Finanza Giampaolo Scilleri, la criminologa Angela Tibullo e l’avvocato penalista Luana Sciamanna.
Ci saranno testimonianze video e il pubblico potrà intervenire con domande e osservazioni.

Un appuntamento che si preannuncia molto interessante.

domenica 19 marzo 2017

Un libro per caso - 'L'inferno del bibliofilo' di Charles Asselineau

di Francesca Senna
Si racconta che ogni collezionista ha un sogno ricorrente: trovare una ingenua vecchietta che ha in casa un libro che vorrebbe vendere senza sapere di che cosa si tratta, contarne le linee, verificare che sono 42 e scoprire che si ha fra le mani una Bibbia di Gutenberg!!!
Come in questo mito, c’è in questo breve ma ricco testo, la storia di un bibliofilo che invece di una vecchietta incontra un vecchietto: il Diavolo in persona! Ed ha dovuto pagare per una passione che, a prima vista sembra essere innocua: l’amore per i libri.
Siamo di fronte ad un piccolo capolavoro di Charles Asselineau (Parigi, 1820 - Chatelguyon, 1874): L’inferno del bibliofilo.

Il romanzo lancia al lettore la seguente sfida: può la passione per i libri rovinarci?!
L'autore, in un crescendo linguistico di superba bellezza e grazie ad una armonia strutturale da cesellatore ci incolla al testo dall’inizio alla fine; ci fa rivivere le torture cui è sottoposto un collezionista di libri antichi costretto da un demone malizioso ad acquistare i peggiori scarti di magazzino e a partecipare a un'asta per comprare, contro la sua volontà, libri di mediocre importanza a prezzi esorbitanti…libri buoni solo a tener fermo un tavolino traballante!
Il protagonista soffre, si logora, ci trasmette in modo vivido le sue sensazioni di impotenza e morte interiore davanti a questo comportamento che non è lui a decidere ma del quale è involontariamente vittima e martire.
L'amore per i libri è un peccato tanto grande da meritare un nuovo girone infernale?

Non è questo quello che crede il protagonista del libro di Asselineau, fino a quando nella sua stanza non compare un divertito demone che lo trascina nel peggiore incubo che gli possa capitare fino a sfociare nel ferocissimo ed esilarante contrappasso finale.

21 marzo: si celebra la Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Il primo marzo scorso, all’unanimità, il Parlamento ha approvato in via definitiva l'istituzione di una giornata che ogni anno sarà dedicata all'impegno contro le mafie e alla memoria delle vittime degli assassini e delle stragi mafiose. Sarà il 21 marzo.

E già da molti anni, il primo giorno di primavera, Libera celebra la Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, perché in quel giorno di risveglio della natura si rinnovi la primavera della verità e della giustizia sociale. Dal 1996, ogni anno in una città diversa, viene letto un elenco di circa novecento nomi di vittime innocenti. Ci sono vedove, figli senza padri, madri e fratelli. Ci sono i parenti delle vittime conosciute, quelle il cui nome richiama subito un'emozione forte. E ci sono i familiari delle vittime il cui nome dice poco o nulla. Per questo motivo è un dovere civile ricordarli tutti. Per ricordarci sempre che a quei nomi e alle loro famiglie dobbiamo la dignità dell'Italia intera. (Vedi il sito di LIBERA)

In occasione di questa Giornata nazionale le scuole di ogni ordine e grado potranno promuovere, nell'ambito della propria autonomia e competenza nonché delle risorse disponibili a legislazione vigente, iniziative volte alla sensibilizzazione sul valore storico, istituzionale e sociale della lotta alle mafie e sulla memoria delle vittime delle mafie. Inoltre saranno organizzate manifestazioni cittadine in tutta Italia, anche ai Castelli Romani.

Questo il comunicato di Libera per la Giornata del 2017:

Il 21 marzo a Locri e in 4000 luoghi d'Italia

Si svolgerà a Locri il 21 marzo e in contemporanea in 4000 luoghi in tutta Italia la XXII Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, promossa da Libera e Avviso Pubblico, in collaborazione con la Rai Responsabilità Sociale, Conferenza Episcopale Calabra e con il patrocinio del Comune di Locri e sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Il tema della giornata, "Luoghi di speranza e testimoni di bellezza", richiama proprio l'importanza di saldare la cura dell'ambiente e dei territori con l'impegno per la dignità e la libertà delle persone. Esercitando al contempo le nostre responsabilità di persone, di cittadini, di abitanti - ospiti e custodi - della Terra.