mercoledì 25 aprile 2018

Da un blog (quasi) perso... Scrivevo il 25 gennaio 2008 su Serafico.

... Lo spazio che va dall’obiettivo della fotocamera fino ai monti che si vedono sullo sfondo, “dar Cuppolone alli Castelli”, è lo spazio che ogni giorno, più o meno, percorro per andare e tornare da casa a lavoro. Quando ieri ho scattato la foto, alle sette e quindici, stavo per entrare in auto per tornare a casa.

venerdì 20 aprile 2018

Ariccia - MUSICA BAROCCA NEL MUSEO DEL BAROCCO: Gli Archi del Cherubino

Per i Concerti dell’Accademia degli Sfaccendati domenica 22 aprile al Palazzo Chigi di Ariccia saranno graditissimi ospiti degli “Sfaccendati” Gli Archi del Cherubino, uno dei più interessanti ensemble specializzati nell’esecuzione della musica barocca.

Guidato dalla violinista Judith Hamza, l’Ensemble unisce entusiasmo e vitalità giovanile alla ricerca filologica storicamente informata.
Il programma che faranno ascoltare allinea due capolavori di J.S. Bach come la Suite n.2 BWV 1067 e il Concerto per due violini BWV 1043, nella prima parte del concerto, e, nella seconda, due “sinfonie”, di raro ascolto, di Fortunato Chelleri e Giovanni Battista Serini insieme al Concerto per flauto in re minore Wq 22 di Carl Philipp Emanuel Bach.
Solisti saranno Maria Fabiani al flauto e al violino Judith Hamza e Gabriele Pro.
Un appuntamento da non perdere con l’energia pura e la ricchezza espressiva di bellissime musiche barocche che risuoneranno nelle sale del Museo del Barocco Romano ossia di Palazzo Chigi.   

Per immergersi totalmente nell’atmosfera dell’epoca, prima del Concerto è possibile visitare la splendida quadreria barocca di Palazzo Chigi a un prezzo speciale per il pubblico degli “Sfaccendati”: è consigliata la prenotazione presso la Segreteria dei Concerti (06.9398003 – 333.1375561).

I Concerti dell’Accademia degli Sfaccendati sono realizzati dalla COOP ART con il patrocinio e il sostegno del Comune di Ariccia.


Programma

Johann Sebastian Bach
 Suite per orchestra nr.2 in si minore BWV 1067
Solista: Maria Fabiani
 Concerto in re minore per due violini e archi BWV 1043     
Solisti: Judith Hamza e Gabriele Pro

Giovanni Battista Serini
Sinfonia in Sol Maggiore

Fortunato Chelleri
Sinfonia nr.5 in Re Maggiore

Carl Philipp Emanuel Bach
Concerto per flauto in re minore, Wq. 22 , H.425
Solista: Maria Fabiani


*  *  *

Costo Biglietti : Intero € 15,00 - Ridotto over 65 anni e convenzioni € 11,00 -
Giovani fino a 25 anni  € 7,00 - Residenti Comune di Ariccia  € 5,00 -
Giovanissimi fino a 9 anni ingresso gratuito


Per informazioni e prenotazioni

06 9398003 – 3331375561

lunedì 16 aprile 2018

Arte - Il Giardino di Tunisi di Paul Klee

Paul Klee, nato in Svizzera (1879), figlio di musicisti, fu un artista eclettico: amante della musica fu un apprezzato violinista, ma è nella pittura, che in seguito fu chiamato ad insegnare,  che trovò se stesso e un giorno, durante un viaggio in Tunisia, scrisse: “Questo è il momento più felice della mia vita....il colore e io siamo una cosa sola: sono pittore”.

Quello di Paul Klee era amore per il libero gioco di forme e colori e il suo astrattismo ne è testimonianza. Nei suoi dipinti l’Arte non descrive il mondo ma fornisce una chiave per l’immaginazione dello spettatore, e così la fantasia corre oltre, in luoghi inesplorati eppure ricchi di bellezza e armonia.

Meraviglioso momento d'arte è, in questo senso, Il Giardino di Tunisi, acquarello del 1019.


Ci fu un momento nella vita di Paul Klee in cui egli sentì di essersi impossessato, di divenire padrone del colore, e con grande generosità lo restituì al mondo.


Una curiosità: il “Giardino di Tunisi” è diventato il logo dell’Associazione per lo Studio della Sclerosi Sistemica e delle Malattie Fibrosanti onlus. Pur essendo stato realizzato molti anni prima dell’insorgere di tale malattia, sembra che gli alberi raffigurati nel quadro rimandino alle mani dei malati di sclerodermia che, con il passare del tempo, s’irrigidiscono e perdono vitalità. (vedi Qui e QUI)