giovedì 12 luglio 2012

IL CENTROSINISTRA TENTA DI SUGGESTIONARE LA MAGISTRATURA


L'ASSESSORE REGIONALE LUCA MALCOTTI

Dopo le interrogazioni parlamentari, alla Camera e al Senato, ispirate dall'ex maggioranza ariccina, che aveva vinto le elezioni per un pugno di voti e poi annullate con sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio, a poche ore dalla camera di consiglio del Consiglio di Stato, anche il senatore Andrea Augello ha depositato un'interrogazione urgente in Senato per il Ministro degli interni Cancellieri, come fa sapere con un comunicato Luca Malcotti, PDL, assessore alle Infrastrutture e Lavori pubblici della Regione Lazio: “Mercoledì 11 luglio 2012, il senatore Andrea Augello ha depositato un’interrogazione urgente in Senato per chiedere al ministro dell’Interno quali iniziative intenda assumere per approfondire i fatti che hanno determinato il doveroso annullamento da parte del Tar delle elezioni amministrative del 2011 nel comune di Ariccia, al fine di ricondurre tanto il danno subito sul piano erariale dall’Amministrazione, quanto eventuali risvolti penali alle persone che devono assumersene le responsabilità. Il centrosinistra - ha dichiarato l’assessore regionale Malcotti - ha depositato un’interrogazione a Camera e Senato contro la sentenza del Tar del Lazio che ha annullato il risultato elettorale delle elezioni amministrative di Ariccia per gravi irregolarità nello svolgimento delle operazioni di voto. Pd e Italia dei Valori hanno dato vita a un goffo e disperato tentativo di suggestionare il Collegio del Consiglio di Stato che si pronuncerà nelle prossime ore. Sono certo - conclude Malcotti - che la magistratura si baserà esclusivamente sulle prove documentali già acquisite dal Tar in sede di verificazione”.



ROBERTO DI FELICE
Dichiarazione dell’ex candidato a sindaco di Ariccia Roberto Di Felice
Ringrazio il senatore Augello per aver presentato un’interrogazione contro il tentativo del centrosinistra di suggestionare il collegio del Consiglio di Stato chiamato nelle prossime ore a pronunciarsi”. Lo dichiara in una nota l’ex candidato a sindaco di Ariccia per le elezioni del 2011, Roberto Di Felice. “E’ la stessa tattica - prosegue Di Felice - che l’ex sindaco di Ariccia, “ispiratore” delle interrogazioni parlamentari del centrosinistra, tentò nei confronti del Tar, ma infruttuosamente”.







Sul prossimo numero di ECO 16 in distribuzione dal 20 luglio tenteremo di dare conto in modo esauriente della situazione ariccina, sperando di poter dare la notizia del pronunciamento del Consiglio di Stato. 

Nessun commento :

Posta un commento