venerdì 3 ottobre 2014

In Senato si parla di Permacultura grazie al M5S

"Oggi per la prima volta in Senato c'è stata l'audizione sul tema innovativo della Permacultura. Questo incontro delle istituzioni con le associazioni è stato fortemente voluto dal M5S e permette di far conoscere un nuovo modo di fare agricoltura in un sistema integrato con energia, ambiente e società" sostengono i senatori M5S in Commissione agricoltura.
"Si tratta di una visione innovativa del futuro che supera i tentativi di far tornare in auge la biotecnologia basata sugli Ogm" precisa la senatrice Elena Fattori.
"Stiamo lavorando a un DL sull'agricoltura sociale sostenibile e integrata che coinvolga scuola, ambiente, disabili e il sociale. Vogliamo promuovere un sistema etico di progettazione della vita quotidiana con osservazione dei sistemi, la cura dell'uomo e della terra, perché cambi il rapporto del cittadino con l'ambiente e l'agricoltura" conclude Daniela Donno.

Di cosa si sta parlando

La permacultura è un metodo per progettare e gestire paesaggi antropizzati in modo che siano in grado di soddisfare bisogni della popolazione quali cibo, fibre ed energia e al contempo presentino la resilienza, ricchezza e stabilità di ecosistemi naturali.
Il metodo della permacultura è stato sviluppato a partire dagli anni settanta da Bill Mollison e David Holmgren attingendo da varie aree quali architettura, biologia, selvicoltura, agricoltura e zootecnia.

Il termine "permacultura" deriva dall'inglese permaculture, una contrazione sia di permanent agriculture sia di permanent culture dal momento che, secondo il coniatore del termine Bill Mollison: "una cultura non può sopravvivere a lungo senza una base agricola sostenibile ed un'etica dell'uso della terra"   (spiegazioni tratte da Wikipedia)

Nessun commento :

Posta un commento