martedì 18 novembre 2014

Ariccia - Cerimonia del 4 Novembre – Al posto del sindaco c’è il banditore

Il banditore Elia, con la fascia tricolore,
 alla cerimonia per il 4 Novembre
A molti è sembrata una mancanza di
rispetto per una commemorazione così sentita.
È successo ad Ariccia domenica 9 novembre e la cosa ha suscitato un moto di sdegno in molti cittadini che ne hanno discusso sui social network e in piazza, quasi increduli di ciò che ha potuto compiere l’amministrazione.

Per le celebrazioni del 4 novembre, di consueto il sindaco, o se lui è indisponibile, un assessore o almeno un consigliere comunale, presenzia alla cerimonia, con Santa Messa, che si svolge presso il Monumento ai Caduti, sulla via Appia, prima del Ponte monumentale.
Quest’anno, al posto del sindaco, fascia tricolore in vita, c’era Elia, il banditore, colui che durante le feste di paese passa per le strade, piuma sul cappello, e, con trombetta e tamburo, allerta gli astanti su date, orari e luoghi degli eventi. 
Con tutto il rispetto per la persona, non ci sembra  proprio che il banditore fosse il “rappresentante istituzionale” più adatto per una cerimonia ancora così importante e sentita da tanti cittadini che in diversi hanno visto in questa scelta una reale mancanza di rispetto da parte dell’amministrazione.

Di seguito il senso di ciò che era scritto sul manifesto che mostriamo nell’articolo:
Il 4 novembre ricorre il 96° anniversario della conclusione del primo conflitto mondiale, che completò a Vittorio Veneto la lunga stagione del primo risorgimento. A distanza di tanti anni gli ex combattenti di tutte le guerre, si ritrovano uniti sotto il sacro simbolo del Tricolore nel commosso e memore ricordo degli eroici morti per la libertà e l’unità della nostra Patria.

L’amministrazione comunale e le associazioni combattentistiche di Ariccia, mentre rivolgono un deferente saluto alle forze Armate, vi invitano a partecipare compatti alla Cerimonia celebrativa che di Domenica 9 Novembre presso il Monumento ai Caduti parco della Rimembranza.

Insomma, l'amministrazione invitava a "partecipare compatti" alla cerimonia, ma poi chi è realmente mancato è stato proprio un alto rappresentante dell'amministrazione.

Aggiornamento 19 11 '14: 
Pare proprio che alla cerimonia fosse presente anche l'assessore alla Cultura del comune di Ariccia ma sembra che sia passato in secondo piano rispetto a chi, fascia tricolore, guardava in faccia il pubblico presente, fra le corone di alloro e i vigili urbani.

Nessun commento :

Posta un commento