mercoledì 6 novembre 2013

ALBANO - 1500 FIRME CONTRO IL CARO PARCHEGGI

Pubblichiamo di seguito il comunicato stampa dei residenti e commerciati di Albano Laziale relativo al piano parcheggi e alla delibera n°122 del 5 luglio 2013.
 I cittadini chiedono alla Giunta e al Sindaco, in base al Regolamento di Partecipazione Popolare, di annullare la delibera con la quale parcheggiare l'auto diventa un costo difficile da sostenere.







PROSEGUE AD ALBANO LA “RIVOLTA” DEI RESIDENTI E COMMERCIANTI E LAVORATORI CONTRO IL CARO-PARCHEGGI. 1500 FIRME IN SOLE 3 SETTIMANE: LA PETIZIONE CONTRO IL “PIANO-PARCHEGGI” FA IL BOTTO.
La Petizione contro la delibera n. 122 del 5 luglio 2013, meglio nota come il “NUOVO PIANO-PARCHEGGI”, ha raccolto i favori dei cittadini ed è stata sottoscritta, in sole tre settimane, da 1500 persone. Del resto, il costo dell’abbonamento per parcheggiare sulle strisce blu, imposto indiscriminatamente a tutti i residenti e commercianti, pari a 610 euro all’anno (o 370 euro all’anno, nella formula “agevolata” per soli residenti, con 12 “mini-abbonamenti mensili” da 30 euro l’uno, più 10 euro per il certificato di residenza), Non è solo il più caro d’ Italia (tariffe molto minori sono in vigore a Milano, Torino, Firenze, Rimini, Riccione, Parma, Roma, Napoli, Bari, Lecce, Palermo, Cagliari, quando non addirittura abbonamenti gratuiti per residenti), ma anche il più caro d’Europa, visto che a Madrid, Lisbona, Parigi, Berlino, Bruxelles e Vienna, anche nel centro-città, il prezzo è molto inferiore a quello praticato ad Albano’. Proprio per questo, giovedì 31 ottobre, davanti Palazzo Savelli, sede del Comune, si è tenuta una nuova assemblea pubblica del Comitato, che ha illustrato ai presenti, circa 100 persone, quanto accaduto.
MA CHE CI ABBIAMO FATTO CON QUESTE 1500 FIRME?
Visto che il Consiglio Comunale, un anno fa, ha adottato il Regolamento sulla Partecipazione Popolare per favorire la trasparenza e la partecipazione dei cittadini ai processi decisionali, abbiamo pensato di utilizzarlo ora per sostenere la nostra Petizione. Del resto, abbiamo raccolto e depositato il triplo delle firme minime necessarie (500) per portare la petizione all’attenzione del sindaco e del Consiglio Comunale. Così, giovedì scorso 31 ottobre 2013, alle ore 17,30 abbiamo RICHIESTO, con due protocolli distinti (46772 del 31.10.2013 e 46773 del 31.10.2013):
1)        al Sindaco Nicola Marini ed alla giunta (articolo 3, comma 1 del Regolamento) di annullare immediatamente la delibera.
2)        alla Commissione Consiliare Bilancio (art. 3, comma 5), competente in materia, di ascoltare tre referenti del comitato e, poi, di portare la questione in  Consiglio Comunale, per un voto pubblico e motivato da parte dei consiglieri.
Vogliamo abbonamenti gratuiti per residenti, lavoratori e commercianti! Vogliamo discutere con l’amministrazione un vero piano parcheggi, con la partecipazione attva di cittadini e associazioni!
Questo piano-parcheggi, inoltre,  è stato attuato, stranamente (!?), solo ad Albano-centro, dove girano, dalla mattina alla sera, dipendenti dell’Albalonga spa intenti a fare multe e cassa. Ma non, invece, nelle frazioni di CECCHINA e PAVONA. Per quale motivo? Anche per le due note e popolose frazioni, difatti, la contestatissima delibera n. 122 del  5 luglio 2013 prevede una vera e propria invasione di strisce blu, che però non è stata ancora attuata. Esistono forse cittadini di serie A e cittadini di serie B? O la delibera vale per tutti, o non vale per nessuno. Sbagliamo?
 Il comitato, infine, lamenta ancora nel settore A, centro storico, cartine topografiche e rilevamenti alla mano, 175 posti totali: 112 blu, pari al 65%; e 63 bianchi, pari al 35%  . Una violazione delle prescrizioni del codice della strada e di recenti sentenze della Cassazione, che stabiliscono che i posti gratuiti non possono essere inferiori al 50% del totale.
Staremo a vedere, ora, la risposta dei nostri amministratori!
La raccolta firme prosegue per un altro mese, perché sia impossibile, per chi ci amministra, ignorare la voce sempre più forte dei cittadini!

Nessun commento :

Posta un commento