venerdì 13 dicembre 2013

Il Giusto Respiro

Andrea Di Chiara è promotore e Presidente dell’Associazione Italiana per la Prevenzione della Respirazione Orale (AIPRO). Leggiamo sul sito dell’associazione (http://www.aipro.info/):  La respirazione è la più automatica e comune funzione tra tutte quelle espletate dal nostro organismo: purtroppo, quanto più una funzione o un lavoro sono routinari e abituali, tanto meno viene data loro importanza, e si ha invece la tendenza spontanea a sottovalutarne il ruolo. Se l’attività respiratoria fosse più randomizzata, se avesse una frequenza di un atto ogni tre giorni, allora eventuali disfunzioni risulterebbero a ciascuno più evidenti.
La frequenza degli atti respiratori, per minuto, è inferiore a quella del battito cardiaco ( altra funzione sottovalutata perché troppo scontata ); eppure si può vivere circa due mesi senza mangiare, circa tre giorni senza bere, ma a stento 3 minuti senza respirare…
Di Chiara è anche odontoiatra, agopuntore, perfezionato in occlusione e postura in chiave kinesiologica, esperto in strategie per la rieducazione respiratoria dei bambini adenoidei/allergici/respiratori orali e ha scritto un libro piacevole e interessante: Il Giusto Respiro, un’opera pensata soprattutto per coloro che per primi devono salvaguardare la salute dei più piccoli e fare in modo che diventino adulti sani: i genitori.

Nella vita frenetica di tutti i giorni diamo per scontate molte cose, tra cui le malattie nostre e dei nostri figli. Ci viene spontaneo pensare che problemi quali le adenoidi, le allergie, i raffreddori frequenti, i denti storti, l’asma, il russamento, i disturbi dell’apprendimento siano il destino normale di tutti i bambini, che infatti affollano le sale d’attesa dei pediatri come si fosse a una festa di compleanno; finendo poi spesso anche da dentisti, otorino e neuropsichiatri.


Ma davvero le cose stanno in questo modo? I dati epidemiologici sottolineano che i suddetti problemi sono in netto aumento nei Paesi occidentali inurbati e tecnologizzati, e che lo stato di salute pediatrico non è sempre stato così, ma si è spostato dalle malattie acute infettive a quelle croniche che coinvolgono alterate risposte del sistema immunitario. Tutto ciò ha un comune denominatore: l’alterazione degli automatismi di respirazione e di deglutizione nei bambini piccoli, indotta dal nostro stile di vita e dai nostri ritmi artificiali.  In questo libro dedicato ai genitori si fa il punto della situazione con argomenti vecchi e nuovissimi, proponendo delle basi pratiche per una gestione domiciliare e consapevole del bambino adenoideo allergico da parte della famiglia stessa, non più passiva dispensatrice di pasticche, ma attiva somministratrice di stimoli funzionali necessari alla crescita equilibrata dei propri figli.
Leggi ECO 16

Nessun commento :

Posta un commento