venerdì 5 luglio 2013

LO “SPAZZA TOUR 2013”


ECO 16 è diffuso principalmente nei Castelli Romani, anche se sempre più spesso abbiamo riscontri importanti che ci mostrano sia letto anche ben oltre il nostro territorio. Principalmente ci occupiamo di Salute, di Cultura, di Politica e soprattutto di Ambiente, a livello globale ma con uno sguardo privilegiato sui luoghi che ci sono più vicini. Come leggerete sotto, oggi alcuni parlamentari del Movimento 5 Stelle sono in “TOUR” in Campania in una zona martoriata, simbolo del degrado e del malaffare legato al traffico dei rifiuti e al cattivo “smaltimento” degli stessi. Pensiamo che si debba essere vigili e consapevoli di fronte a queste situazioni di massimo degrado, grati a chi mantiene alta l'attenzione su queste tematiche, riflettendo che noi oggi ci troviamo in un territorio dove ancora possiamo vivere bene, dove ancora non c'è stato, salvo alcune brutte situazioni limite (penso ad esempio a chi vive vicino la discarica di Roncigliano), il tracollo. Questo tracollo, il disastro ambientale dobbiamo evitarlo, l'inquinamento grave del suolo, dell'acqua e dell'aria dobbiamo combatterlo ad ogni costo, prima che sia troppo tardi, e quando dico dobbiamo mi riferisco a noi cittadini consapevoli, attivi e rispettosi delle regole. Impegniamoci perché non ci siano mai più, in nessun luogo, altre “Terre dei fuochi”.

IL MOVIMENTO 5 STELLE NELLA TERRA DEI FUOCHI: LO SPAZZA TOUR 2013
Accogliendo le denunce e gli appelli (inascoltati) che si susseguono senza sosta, oggi, venerdì 5 luglio i cittadini parlamentari del Movimento 5 Stelle, saranno in Campania per partecipare allo Spazza Tour 2013. Aderiranno all’appuntamento circa 40 cittadini deputati e 30 cittadini senatori, che intendono dare attraverso la loro partecipazione un segno tangibile di attenzione, a livello nazionale, verso quelle terre alla mercé di crimini che colpiscono l’ambiente e i cittadini.
fotto da sito www.laterradeifuochi.it
Il viaggio-denuncia porterà i partecipanti sui luoghi nei quali confluiscono i traffici illeciti di rifiuti industriali dal Nord Italia, gli sversamenti abusivi delle industrie locali e i rifiuti urbani e speciali. Queste montagne di immondizia, mista a sostanze nocive, si concentrano a Giugliano, nel “triangolo della morte” di Acerra, Nola e Marigliano, e poi sempre più ad Est, intorno al Vesuvio e nella zona orientale di Napoli.Ai danni ambientali si aggiungono poi quelli per la salute dei cittadini che vivono in quelle aree: da molto tempo è infatti diffusa la pratica criminale di dare fuoco ai cumuli di rifiuti, compresi quelli tossici e pericolosi di cui si cerca di occultare le tracce. Da qui il sinistro nome “Terra dei Fuochi”, o “Terra dei Veleni”, con il quale viene oggi chiamata quest’area martoriata.
Nel corso della giornata i rappresentanti del Movimento in Parlamento presenteranno le iniziative di contrasto a questo fenomeno che stanno portando avanti nelle Istituzioni, a partire dalla proposta di legge del M5S a prima firma del deputato Micillo sull’inasprimento delle pene per i reati ambientali. In Senato, 39 parlamentari hanno sottoscritto e presentato un’interpellanza urgente per rendere effettive da parte del Governo quelle azioni che fino ad oggi restano solo sulla carta. Sempre al Senato è al vaglio un disegno di legge per tracciare un sistema più efficace di monitoraggio e controllo dei territori a rischio.
Oltre alla visita dei siti, lo Spazza Tour prevede l’ascolto e il confronto con personalità del mondo scientifico e attivisti, impegnati sul territorio per contrastare lo stato di degrado e abbandono. Tra loro, il Professor Giuseppe Comella (Associazione Medici per l'Ambiente), il Dottor Antonio Marfella (Istituto Nazionale dei Tumori, Fondazione G. Pascale), Raffaele del Giudice (presidente di Asia, Azienda comunale di Napoli per i rifiuti), Padre Maurizio Patriciello, Marco Sacco (attivista del M5S specializzato in tematiche ambientali).
Il programma dello Spazza Tour 2013: Partenza in pullman da Napoli (Hotel Ramada, Stazione Garibaldi) alle 10.15, trasferimento presso le discariche di Lo Uttaro (10:40), San Tammaro (11:15), Giugliano (12:00) con visita a Taverna del Re (ecoballe) e discarica Resit; pausa pranzo presso l’agriturismo Tenuta Antichi Sapori (ore 13:00); Caivano, incontro con padre Maurizio Patriciello al Parco Verde (14:45 - 15:15); Acerra (ore 15:30); Mariglianella (16:00); Ponticelli (ore 16:15); Stazione Garibaldi (ore 17:30).

Nessun commento :

Posta un commento