giovedì 25 luglio 2013

DIS-CAMPING 2013.


Visti i dati delle nuove analisi che attestano la presenza di inquinanti chimici nelle falde acquifere sottostanti la discarica di Roncigliano, con questa quarta edizione del Dis-Camping il comitato No Inc torna a chiedere, con forza, l’immediata riapertura e l’immediato annullamento della procedura di Autorizzazione Ambientale relativa all’Inceneritore dei Castelli Romani.”

I lavori per la preparazione del Dis-Camping quarta edizione fervono. E l’occasione, quest’anno, è davvero propizia. Difatti, dai dati inediti contenuti nelle analisi chimiche pubblicate appena pochissimi giorni sulla sezione trasparenza-rifiuti del Comune di Albano (relativi all’anno 2012), si desume un nuovo e grave inquinamento della falda acquifera sottostante la discarica dei Castelli Romani.
Per il terzo anno consecutivo (dopo i dati Arpa 2010 e 2011) dal rilascio dell’Autorizzazione Ambientale (A.I.A. n. B-3694 del 13 agosto 2009) relativa all’Inceneritore di Albano, emerge la presenza massiccia di elementi chimici particolarmente pericolosi per la salute umana e per l’ambiente. E, in modo particolare, di: Ferro, Arsenico, Nitrati, Dicloropopano, Floruri e Benzene.
Nello specifico, a fronte di un limite massimo ammesso dalla legge per il parametro chimico FERRO pari a 200 micro-grammi al litro, sono stati riscontrati, nel corso dell’anno solare 2012, un totale di ben quattro valori fuori-legge pari: a 2280 mg/l nel pozzo F (12 volte il limite di legge), 1215 mg/l nel pozzo H (6 volte il limite di legge), 400 mg/l nel pozzo G (2 volte il limite di legge) e 245 mg/l nel pozzo H.
Sette in tutto, invece, gli sforamenti per il parametro chimico BENZENE: a fronte del limite di legge pari ad 1 mg/l, sono stati riscontrati, molto recentemente, valori pari: a 2 mg/l (pozzo D) 1,5 mg/l (pozzo D), 1,4 mg/l (pozzo D), 1,3 mg/l (pozzo D), 1,1 mg/l (pozzo D). DUE sforamenti, invece, per il parametro chimico FLORURO. A fronte di un limite massimo di 1500 mg/l, sono stati riscontrati valori pari a 4330 mg/l nel pozzo C (3 volte il limite di legge) e 4100 mg/l nel pozzo H (tre volte il limite di legge). DUE sforamenti in tutto anche per il DIPLOROPOPANO. A fronte del limite di legge pari a 0,15 mg/l, sono stati riscontrati valori pari a 0,28 mg/l nel pozzo B (due volte il limite di legge) e 0,28 nel pozzo F1 (due volte il limite di legge). DUE sformamenti anche per l’ARSENICO. A fronte del limite di legge pari a 10 mg/l, sono stati rinvenuti calori pari a 19 mg/l nel pozzo C e 18,7 nel pozzo E.
Questi nuovi accertamenti dimostrano piena continuità con i dati dell’Arpa Lazio degli anni precedenti, in cui già si riscontravano valori fuori-legge per i parametri chimici: Arsenico e Cloroformio, per l’anno 2010, e Tribromometano, Dibromoclorometano, Benzene, Floruri, Ferro, Arsenico e Manganese per l’anno 2011. Dati che smentiscono, nei fatti, i presupposti utilizzati dal famigerato funzionario della Regione Lazio Luca Fegatelli che, come ben sappiamo, diede il via libera alla costruzione dell’Inceneritore di Albano sul presupposto che: “dall’analisi approfondita delle acque di falda sottostanti la discarica di Roncigliano non sono emersi elementi di criticità” (Luca Fegatelli, 20 aprile 2009, conferenza dei servizi relativa all’Inceneritore di Albano.)
Per ribadire, ancora una volta, la richiesta del comitato NO INC di immediata riapertura e annullamento della procedura amministrativa di Autorizzazione Ambientale relativa all’Inceneritore dei Castelli Romani, da domani sera venerdì 26 luglio, fino a domenica sera 28 luglio, in una vigna situata davanti al VII invaso della discarica di Roncigliano, proprio all'Ingresso di Villaggio Ardeatino (via Ardeatina km 24,650), si terrà la quarta edizione del Dis-Camping.
Tutti i pomeriggi e sere: spettacoli di teatro, laboratori di compostaggio e produzione di saponi, proiezioni di film, concerti, assemblee pubbliche, pranzi e cene ... e tanto altro ancora. Menu vegetariano, vegano e celiaco.
Disponibilità di campeggio gratuito. Wc, punto luce ed acqua potabile.
Info e programma aggiornato su: www.noinceneritorealbano.it
Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Nessun commento :

Posta un commento