sabato 23 settembre 2017

Asfalto contro suolo. Autostrada Roma-Latina

Il presidente della Regione Lazio Zingaretti vuole iniziare i lavori dell’autostrada Roma-Latina. Ma non si poteva adeguare la via Pontina?
Fanno tutti i paladini dell’ambiente ma al momento opportuno ci si dimentica che il consumo di suolo una delle più insidiose e irreversibili forme di degradazione del territorio.


Coloro che amano l’asfalto non potranno che essere contenti di queste parole. Coloro che mettono in secondo piano la difesa del suolo non potranno che essere felici delle dichiarazioni del presidente Zingaretti.

Noi che non siamo amanti delle nuove strade, che al grigio preferiamo il verde dei campi, ci poniamo un paio di domande e facciamo qualche semplice considerazione. Innanzitutto:  ma davvero c’è bisogno di una nuova strada? Ma non si poteva adeguare e rendere più sicura la Pontina che già collega la Capitale con la città di Latina e che ogni giorno viene percorsa da tantissimi utenti? Una strada già c’è e se oggi è insufficiente il demerito va dato a tutti quegli amministratori che si sono succeduti nel corso degli anni e che non hanno fatto nulla per renderla adeguata ai tempi e ai volumi di traffico dei nostri giorni.
Diceva qualcuno che a pensar male si commette peccato ma spesso ci si indovina, e allora ci chiediamo se dietro tutto questo l’unico interesse sia realmente quello per i cittadini!

Termino questa piccola riflessione rilanciando i recenti dati di Legambiente sul consumo di suolo in Italia.


Tra novembre 2015 e maggio 2016 le nuove coperture artificiali del territorio italiano hanno interessato 50 kmq ovvero, in media, quasi 30 ettari al giorno. In termini assoluti, il consumo di suolo ha intaccato ormai 23.039 kmq del nostro territorio. Le aree più colpite: le pianure del settentrione, dell’asse toscano tra Firenze e Pisa, del Lazio, della Campania e del Salento, le principali aree metropolitane, le fasce costiere in particolare adriatiche, liguri, campane e siciliane.

Nessun commento :

Posta un commento