mercoledì 4 novembre 2015

Il miglior amico - Lanuvio, in arrivo un'area verde per gli amici a quattro zampe

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Nell’ambito della realizzazione di strutture sociali e la riqualificazione delle aree comunali l’Amministrazione di Lanuvio, su un’idea dell’assessorato ai lavori pubblici, guidato da Andrea Volpi, ha in questi giorni deliberato la creazione di un’area di sgambamento per cani in località Campoleone, a ridosso dell’ex edificio scolastico “Monsignor Alberto Galieti”.
L’iniziativa si basa sul progetto preliminare redatto dall’Ufficio Progettazioni del primo settore e prevede la realizzazione di uno spazio completamente recintato ed attrezzato con giochi in legno, tipici dei percorsi di ‘Agility Dog’.
L’intervento, d’importo appena inferiore a 17mila euro, trova regolare copertura finanziaria nel Bilancio di previsione 2015. 
L’area, che sarà completamente recintata, consentirà agli ‘amici a quattro zampe’ di poter correre e svagarsi liberamente, senza guinzaglio o museruola. Gli accompagnatori dei cani, al fine di salvaguardare la sicurezza degli utenti che ne usufruiranno, e al fine di garantire il benessere dei loro stessi cuccioli, dovranno semplicemente attenersi ad alcune semplici regole per l’utilizzo del parco, salvaguardando il rispetto del patrimonio pubblico, della pulizia e dell’incolumità di chi frequenterà uno spazio che, nelle intenzioni dell’Amministrazione Galieti, costituirà anche un luogo di ritrovo e socialità. 
In attesa che l’area verde per cani giunga a compimento, con un’attesa stimata sui 3 mesi, il Sindaco si dice soddisfatto per la delibera da poco approvata:  “E’ un bene che possa esservi un’area dedicata interamente ai cani, dove i proprietari, sotto la loro vigile e responsabile sorveglianza, possano portare gli animali liberamente e senza guinzaglio”. 
Il progetto – gli fa eco l’assessore Volpi – nasce per dare una risposta concreta alle esigenze di tutti coloro che vogliono concedere uno svago in piena libertà al proprio amico a quattro zampe, in tutta sicurezza, con decoro e nel pieno rispetto delle norme igieniche”.

Nessun commento :

Posta un commento