domenica 7 febbraio 2016

Martedì 9 febbraio si Dona il Sangue ad Ariccia in occasione della Festa Patronale

CHI DONA IL SANGUE
DONA LA VITA
Martedì 9 febbraio dalle ore 8.00 alle ore 11.00, in occasione della festa patronale di Santa Apollonia, presso l'oratorio don Bosco di Ariccia, si svolgerà la consueta raccolta di sangue organizzata dalle parrocchie S. Maria Assunta in cielo di Ariccia e Santa Maria di Galloro.
Come ogni anno noi siamo pronti a dare il nostro piccolo contributo, un gesto importante che può concretamente contribuire a salvare vite umane.
Abbiamo la speranza che martedì saremo in molti a compiere questo importate gesto d’amore e di civiltà.


IL SANGUE E’ INDISPENSABILE ALLA VITA
Donare sangue è una scelta di solidarietà: la disponibilità del “bene sangue” è un patrimonio collettivo di cui ciascuno può usufruire al momento del bisogno.
Donare sangue è importante perché può davvero salvare una vita. E’ un gesto semplice, di grande solidarietà e civiltà. Ognuno di noi può avere bisogno di questo “bene” naturale e prezioso.

UN GESTO CHE FA LA DIFFERENZA: PUO’ FARE GRANDE LA VITA
Scegliere di donare il sangue è una buona occasione per dimostrare la propria sensibilità e il proprio senso di solidarietà e di partecipazione alla “vita”.
La donazione è un gesto positivo per ognuno di noi, che aggiunge qualcosa senza togliere nulla.
Donare sangue non condiziona né limita il proprio modo di essere, è una scelta personale di apertura verso gli altri che fa be-ne anche a se stessi.

DONARE SANGUE È SICURO E AIUTA A CONTROLLARE LA SALUTE
Il sangue è una fonte di vita rinnovabile: lo si può donare regolarmente senza alcun danno perché l’organismo lo reintegra molto velocemente.
Le procedure della donazione e dell’utilizzo del sangue raccolto sono molto rigorose e sicure, sottoposte a verifiche di qualità.
Con le donazioni periodiche e regolari, il donatore di sangue ha la garanzia di un controllo costante del proprio stato di salute, grazie alle visite mediche e agli accurati esami di laboratorio eseguiti ad ogni prelievo.

Fabio Ascani

Nessun commento :

Posta un commento