giovedì 28 febbraio 2013

INIZIATO IL CORSO PER ALLIEVI GUARDIE ECOZOOFILE DELL'A.N.P.A.NA. Futuri Agenti a tutela del territorio ambientale castellano e non solo

di Elena Taglieri


Con il patrocinio dell' Assessorato all'Ambiente, il giorno 15 dicembre 2012 è stato presentato presso la sala Consiliare di Palazzo Savelli il “Corso di Formazione nazionale per Allievi Guardie ECOZOOFILE” (GEZ), dell' A.N.P.A.N.A (Associazione Nazionale Protezione Animali, Natura e Ambiente)
Presenti, oltre all'Assessore Ing. Claudio Fiorani, le Dirigenze Superiori dell'A.N.P.A.N.A. Ispettore Regionale Dr. Giancarlo Di Marzio ed il Vice-Comandante Provinciale Dr. Vincenzo Avalle, nonché il Tenente Maria Luisa De Marco del Corpo della Polizia Municipale del Comune di Albano Laziale, l' Ispettore Capo Umberto Stazzi e le GEZ Gabriele Nicoletti, Claudio Quagliozzi, Alessandro Ficociello, Gaetano Coccellato.
Il Corso, che ha visto il proprio inizio giovedì 10 gennaio 2013, prevede moduli di 40 ore teoriche (con 1 incontro settimanale di circa 2 ore). Dopo le prime 4 lezioni i candidati, prima di poter proseguire i successivi incontri formativi, saranno sottoposti a verifiche scritte, strutturate sulle materie fino a quel momento affrontate ed inerenti soprattutto allo Statuto dei Soci ANPANA ed alle modalità operative e di intervento specifiche delle 'Guardie Ecozoofile'.
Un modo, questo, per poter sondare personalmente (in modo sereno ed onesto con se stessi) ma anche da parte del medesimo Direttivo ANPANA, il reale interesse a volere ricoprire un futuro ruolo professionale che, seppur svolto in forma volontaria e gratuita, richiede comunque che venga acquisita una solida preparazione normativa e legislativa in continuo aggiornamento, come pure un forte senso di responsabilità e di autodisciplina, ma non in ultimo, la capacità di fronteggiare eventi e situazioni critiche anche di forte impatto psicologico (si pensi alla scoperta in flagranza di illeciti ambientali e faunistici di media e alta gravità), al di là di ogni eventuale mero e fantasticato entusiasmo del solo vedersi indossare una divisa.
Solo successivamente ad ulteriori esami ed alla idoneità di servizio, stante l'effettiva preparazione teorico-pratica raggiunta (il corso prevede un periodo di tirocinio operativo in affiancamento a GEZ Effettive), l'Aspirante Allievo potrà ricevere il Decreto Prefettizio che sancirà definitivamente la propria appartenenza al Corpo delle Guardie ECOZOOFILE, riconoscendone il profilo giuridico sia a livello nazionale che, come per disposizioni di recente proposta, anche a livello europeo.
Ma le GEZ sono prima di tutto e comunque soci dell'ANPANA, un' associazione onlus costituitasi a Roma nel lontano 3 aprile 1985. Riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile con decreto n. DPC/VRE/0017139 del 29/03/2005, essa ha dimostrato con serietà e perseveranza più che trentennale di raccogliere consensi, contribuendo come parte attiva a tavoli Tecnici e Commissioni Ministeriali, Regionali, Provinciali e Locali nella finalità di vigilanza sull'osservanza delle leggi e dei regolamenti generali relativi alla difesa del patrimonio zootecnico, ittico ed ambientale. Oltre ad aver ottenuto i suddetti meriti, l’ANPANA è stata riconosciuta anche dal Ministero della Salute con Decreto n°4/2007 EN.AS. del 3 luglio 2007.
Ma quali sono i settori specifici nei quali le le Guardie ECOZOOFILE esplicano la loro attività?
  • Anagrafe canina, controllo dei canili e del fenomeno del randagismo di cani e gatti, controlli su colonie feline, epidemie degli animali.
  • Prevenzione e repressione dei maltrattamenti degli animali.
  • Vigilanza per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio.
  • Vigilanza sul patrimonio ittico e sulla disciplina dell’esercizio della pesca nelle acque interne e marine.
  • Controllo e vigilanza  nei  trasporti animali.
  • Controlli negli allevamenti, negozi, fiere, circhi e nei mercati circa lo stato degli animali e le condizioni igenico-sanitarie in cui sono tenuti.
  • Vigilanza nei mattatoi circa i modi di abbattimento ed il rispetto delle condizioni igenico-sanitarie degli impianti.
  • Controlli contro la vivisezione ed il maltrattamento degli animali; la sorveglianza si estende ai luoghi di custodia e tende ad impedire il commercio illegittimo di animali destinati alla vivisezione.
  • Vigilanza sul commercio degli animali esotici protetti dalla legge di Washington (CITES).
  • Tutela di parchi, giardini e  riserve naturali.
  • Vigilanza sulla raccolta dei funghi, tartufi, prodotti del sottobosco e flora protetta.
  • Vigilanza sugli incendi boschivi e di Polizia forestale.
  • Vigilanza e verifiche antinquinamento degli scarichi pubblici e privati, controlli delle deposizioni di rifiuti anche ingombranti nelle aree pubbliche, private e nelle acque superficiali o sotterranee, inquinamento acustico.
  • Vigilanza sugli spandimenti agronomici.
  • Attivazione come Protezione Civile quando viene richiesto.
Le Guardie ECOZOOFILE affiancano ed operano in sinergia con Autorità Locali ed altri Organi di Vigilanza Pubblica (Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato, Capitanerie di Porto, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Croce Rossa, Servizi ASL, Organi di Polizia Locale e Provinciale, etc.) senza sostituirsi ad essi.
Il compito delle le Guardie ZOOFILE non consiste, però, esclusivamente nella prevenzione e repressione delle infrazioni e dei reati, ma anche maggiormente nella promozione e nell'educazione all'ecologia, al rispetto della specie animale e suo habitat, e dell'ambiente in generale.
Per questo motivo così nobile le GEZ rappresentano una 'nota' di armonia (forse non a caso pronunciare il loro acronimo ci riporta al nome di un piacevole stile musicale) in una società molto spesso poco attenta ai bisogni dell'altro ed alla sua esistenza, senza distinzione se questo 'altro' sia di genere umano, animale, vegetale o minerale.
Va comunque sottolineato che, nonostante la lodevole attività di volontariato gratuito, le Guardie ECOZOOFILE durante l'espletamento dei loro compiti rivestono carica di Pubblico Ufficiale.
La legislazione vigente, tra l'altro riconosce loro le funzioni di Polizia Giudiziaria e di Polizia Amministrativa in ambito specifico.
Pertanto, le GEZ, come accade per un qualunque Agente, non possono esimersi da un comportamento di specchiata moralità e da un scrupolosa osservanza della legge, rispondendo in prima persona per qualsiasi incresciosa situazione che li veda coinvolti nel varcare i limiti tracciati ed imposti dal codice civile e penale.
L'importanza di avere sul territorio le Guardie Ecozoofile significa una tutela in più ed un occhio vigile per ogni urgenza, non in ultimo anche attività di protezione civile, laddove richiesta in casi di necessità e comunque di ausilio ad altre forze dell'ordine.
Per qualsiasi informazione le GEZ della Sede Provinciale di Roma rispondono al numero della sede di Albano : 06.93.23.272.
Per segnalazioni urgenti è attivo il recapito mobile 335. 53.64.452
(elena.taglieri@gmail.com)

Nessun commento :

Posta un commento