domenica 24 luglio 2016

Albano Laziale - Ariccia - Incendio all'impianto TMB di Roncigliano, Intervento dei Vigili del Fuoco - Lista Sinistra Albano: "Perplessi da come la Regione Lazio ha gestito l'emergenza; ora convochi una Conferenza dei servizi." - Il Consiglio Comunale ad Ariccia: Indiati la situazione ereditata dalla passata amministrazione: "Paradossale".



Scriveva ieri (sabato 23 luglio) il Sindaco Nicola Marini:

INCENDIO IMPIANTO TMB RONCIGLIANO 30.06.2016
In queste ore i Vigili del Fuoco stanno procedendo alla rimozione dei rifiuti presenti sia nel piazzale esterno dell’impianto TMB, che nello stesso capannone. Il Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri ha autorizzato questo intervento che proseguirà ad oltranza sino alla completa rimozione di tutti i rifiuti. In questi giorni, come dimostrano le lettere al Prefetto di Roma, all’Asl e l’ordinanza di messa in sicurezza del sito, ho sottolineato più volte come questi cumuli di immondizia rappresentassero un problema sia per gli inevitabili fumi generati, sia per la problematica odorigena spesso insopportabile. Un pensiero non può che andare ai residenti della zona che hanno patito numerosi disagi in questi venti giorni. Un ringraziamento doveroso anche al Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri, ai Vigili del Fuoco e a tutte le autorità per aver compreso la delicatezza e la complessità della situazione. Speriamo venga presto fatta luce su quanto accaduto la notte del 30 giugno, al fine di accertare cause ed eventuali responsabilità. Come sempre vi terrò aggiornati!

E in relazione a quanto sta avvenendo nella discarica, il gruppo consiliare Lista Sinistra, con Salvatore Tedone e Alessandrea Zeppieri hanno rilasciato il seguente comunicato.

Dopo il richiamo alle proprie responsabilità fatto dal Sindaco Nicola Marini agli Enti preposti registriamo l'attività dei Vigili del Fuoco all'interno del sito industriale di Roncigliano: si stanno rimuovendo i cumuli dei rifiuti che sono stati oggetto dei problemi denunciati in più modi in questi giorni.

Rimaniamo sempre più perplessi di come la Regione Lazio ha gestito l'emergenza.

Dopo aver raggiunto l'obiettivo dell'avvio della rimozione dei rifiuti rimasti nell'impianto, chiediamo ancora una volta alla Regione Lazio una Conferenza dei servizi con tutti gli Enti preposti per definire il futuro del sito, che deve andare verso la dismissione totale dell'impianto di Roncigliano.


E su questi argomenti, ieri, in Consiglio Comunale ad Ariccia nella Sala Maestra, il vicesindaco e assessore all'Ambiente Indiati e il sindaco Roberto Di Felice hanno informato consiglieri e cittadinanza sulla situazione post incendio che, stando agli unici dati forniti, quelli dell'Arpa, non appare grave relativamente all'aria, ma si attendono comunque aggiornamenti. Situazione ben diversa è quella di coloro che vivono nei pressi della discarica stessa (territorio di Albano e Ardea) che come ricordava il sindaco Marini, e riportato sopra, subiscono i disagi peggiori. Il territorio di Ariccia non è stato interessato se non marginalmente dalla nube di fumo. 
È stata poi ribadita piena fiducia dall'amministrazione di Ariccia al sindaco Nicola Marini a cui, il sindaco di Ariccia Roberto Di Felice, ha espresso verbalmente, durante una riunione tra sindaci di questo ambito territoriale, la sua volontà di rappresentarlo in sede regionale per il problema della discarica di Roncigliano.
Si è parlato anche degli effetti di tutto questo sulla raccolta differenziata e sul conferimento dei rifiuti che non avviene più a Ronciliano, un sito, ha detto Di Felice, è ormai saturo e che deve essere chiuso,  e che comunque ora è ovviamente inagibile.  Ariccia è anche riuscita conferire i rifiuti indifferenziati altrove senza subire i prezzi esosi di chi voleva approfittarsi della situazione di emergenza nella quale sono venuti a trovarsi i comuni dei Castelli.
 Indiati ha poi parlato dell'"eredità" lasciata dalla passata amministrazione in materia di raccolta differenziata, una situazione complessa e problematica, piena di incognite e di punti da definire. Una situazione definita da Indiati, in un intervento che ha riscosso il consenso del pubblico presente,  "PARADOSSALE".


Si può assistere alla registrazione del Consiglio Comunale al seguente link:

Nessun commento :

Posta un commento