venerdì 22 luglio 2016

È nata ARICCIA IN MOVIMENTO. I Giovani si Uniscono nel Nome della Città


Che ad Ariccia si sarebbe respirata aria nuova era ormai evidente dal giorno della vittoria di Roberto Di Felice e delle sue liste civiche. Oggi stiamo avendo un altro importante segnale che un cambiamento sta avvenendo nella nostra comunità. Le persone si organizzano, vogliono essere partecipi e protagoniste e si riuniscono in associazione per poter essere più forti, per poter avere "maggior voce". È così che è nata “Ariccia in Movimento”, un’idea di giovani per i giovani e per tutta la città. Ecco cosa ci ha detto in proposito il presidente Claudio Castelli.

Buonasera Claudio. Lei è il Presidente dell'Associazione "Ariccia In Movimento". Come e quando è nata questa idea?

L'idea è partita ormai quasi due mesi fa, quando insieme al mio amico Simone Mensitieri ci siamo posti il problema di come noi giovani possiamo rendere Ariccia una città migliore, con la consapevolezza che il solo passaggio elettorale non sarebbe bastato a riportare equilibrio. Abbiamo quindi parlato della nostra idea con Andrea Moretti e Martina Previtali, scoprendo che anche loro avevano avuto la nostra stessa idea! A otto mani abbiamo quindi cominciato a buttare giù le nostre proposte e abbiamo coinvolto i nostri amici, creando una realtà che conta ben 15 soci fondatori.

Quali sono gli obiettivi che si pone questa Associazione?

Vogliamo contribuire alla rinascita di Ariccia. È un obiettivo ambizioso, lo so, ma per raggiungere traguardi importanti bisogna pensare in grande. La nostra azione si può concretamente riassumere in due filoni: rapporto con i nostri concittadini e rapporto con le istituzioni. Vogliamo che gli ariccini conoscano tutte le bellezze delle città che abitano, che possano sentirsi veramente parte di un’ unica comunità e che possano tornare ad interessarsi della "cosa pubblica": per questo abbiamo in programma, da un lato, di organizzare eventi e presentazioni per valorizzare il patrimonio di Ariccia e, dall'altro, di informare sulle pratiche di buona amministrazione e di buona gestione, cercando di coinvolgere figure di spicco del panorama italiano. Per quanto riguarda il rapporto con le istituzioni, il nostro impegno è di fare proposte concrete all'Amministrazione riguardo le criticità che ci sono nella nostra città, portando avanti il lavoro che alcuni soci hanno fatto in campagna elettorale.

Come è strutturata Ariccia in Movimento e quali sono i ruoli che svolgono i suoi soci?

Abbiamo deciso di partire dalla classica struttura delle associazioni, con un Direttivo composto da sette membri, in cui siedono il Presidente, il Vice Presidente ed il Segretario con funzione di tesoriere; agli altri consiglieri sono state assegnate le deleghe più importanti, in modo tale da avere sempre, per chi vorrà mettersi in contatto con noi, una persona a cui fare riferimento.
Con onore te li presento uno ad uno: Martina Previtali è il nostro Vice Presidente; Alessio Ranucci il nostro segretario; Andrea Moretti il responsabile degli affari istituzionali; Camilla Oliva la responsabile della comunicazione; Andrea Gherardi il responsabile della gestione eventi e Francesco Savo il responsabile del fundraising. Sono contento della "mia" squadra e sono convinto che faremo molto bene.

Ad Ariccia era molto tempo che non si vedeva un gruppo così grande di giovani organizzati, pensi sia la svolta che questa città chiama a gran voce da anni?

Penso sia un bel segnale, che può rappresentare un nuovo inizio. Molti ragazzi si sono avvicinati alla nostra città nelle ultime elezioni, con l'intento di cambiare le cose una volta per tutte. Noi siamo la risposta a tutti gli scettici, che pensano che i ragazzi servano solo per fare numero e che non siano capaci di prendere un impegno duraturo.

Quali sono i prossimi eventi a cui parteciperete e che cercherete di organizzare?

Come prima uscita abbiamo deciso di partecipare alla pulizia di Parco Chigi organizzata per questo Sabato. Stiamo lavorando per poter organizzare il "nostro" primo evento per settembre, in modo da presentarci a tutta la città. 

1 commento :

  1. vittorioso frappelli22 luglio 2016 17:03

    Dall'intervista mi è sembrato di capire che questi giovani vogliono essere forza propositiva sia nei confronti dell'amministrazione sia di supporto all'esigenze della comunità ariccina se e così ,come credo, mi rimane difficile capire le altre paternità ,ivi compresa quella del Sindaco e le veloci sponsorizzazioni di altri personaggi

    RispondiElimina