lunedì 24 giugno 2013

ARICCIA - IL COMUNE CI METTE UNA TOPPA

    Dopo la segnalazione di ECO 16, con foto e video di sabato 22 scorso, e dopo l'intervista a Roberto Di Felice, sono state chiuse alcune buche pericolose che erano presenti da mesi.
In seguito alla pubblicazione degli ultimi due post su questo blog "qualcosa si è mosso": sono state messe alcune toppe di asfalto sulle buche mostrate nel blog, per qualche decina di metri su una strada che è circa un Km. Un intervento certamente non risolutivo: la via è ancora chiusa al traffico (eccetto quello locale dei residenti) e il manto stradale è ancora sconnesso e pieno di insidiosissime "voragini".

CLICCA SULLE FOTO, ANCHE
QUELLA IN ALTO,  PER INGRANDIRLE
ALCUNI "RATTOPPI" FATTI DOPO LA
 PUBBLICAZIONE DEI POST SU ECO 16









A questo punto ritengo giusto riportare su questa pagina anche i due post precedenti. Guardate i video e soprattutto ascoltate l'intervista a Roberto Di Felice: che fine hanno fatto fatto i soldi che erano destinati all'adeguamento di Via delle Grotte?


Ariccia - Via delle Grotte strada importante e pericolosa

Via delle Grotte è un'arteria molto importante per la città poiché collega la Nettunense, ed il suo centro commerciale, con Vallericcia e quindi con Ariccia stessa e poi anche con le popolose zone di Albano Laziale "La Stella" e via Trilussa. Eppure, Via delle Grotte, questa via di Ariccia, è interdetta al traffico, eccetto quello locale, perché è in condizioni pietose, con buche profonde e pericolose ed un suolo completamente dissestato. 
Nonostante questo automobilisti e motociclisti continuano a percorrerla a loro rischio e pericolo, visto che rimane il tracciato più immediato per passare da una zona all'altra.
Questa grave situazione si protrae ormai da mesi e mesi. Ci domandiamo cosa aspetti l'amministrazione a ripristinare la normalità e a far risistemare la strada.
Nella foto vediamo Roberto Di Felice, leader di Patto Sociale e di Uniti per Cambiare Ariccia, liste civiche in opposizione all'attuale maggioranza, che indica un punto particolarmente pericoloso di Via delle Grotte.
Presto pubblicheremo una conversazione in cui Di Felice approfondisce, carte alla mano, alcune gravi questioni legate proprio alla zona di Via delle Grotte e ad alcuni progetti e speculazioni che la interessano molto da vicino.
Via delle Grotte è chiusa a monte, come mostra la foto e a valle, come mostra il video seguente

.

ARICCIA - 300000 EURO PER VIA DELLE GROTTE. CHE FINE HANNO FATTO?

CONVERSAZIONE CON ROBERTO DI FELICE
LEADER DI PATTO SOCIALE PER ARICCIA E DI UNITI PER CAMBIARE ARICCIA
Il comune di Ariccia ricevette 300000 euro per intervenire sulle infrastrutture di Via delle Grotte e quindi sull'adeguamento e il miglioramento della viabilità. Dove sono finiti questi soldi? Perché la strada non è mai stata ristruttura ed oggi è in condizioni pietose, pericolosa per gli automobilisti e i motociclisti?
L'unico progetto importante che insiste ora sulla zona di Via delle Grotte è quello della costruzione di una centrale per la produzione di energia elettrica alimentata a biomassa, un progetto del quale abbiamo spesso parlato su questo blog (vedi QUI e QUI per approfondire) e per il quale siamo decisamente critici, convinti che questo tipo di centrali siano inquinati e quindi dannose per l'ambiente e per di più inutili, come sottolinea Di Felice nel video che segue.

3 commenti :

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. signor "anonimo" posso comprendere lo sdegno evidente nel suo commento ma ritengo che certe affermazioni debbano essere almeno firmate. mi vedo quindi costretto a cancellare il suo commento.
      continui comunque a seguirci e a commentare gli articoli ma la prossima volta si firmi, specie se lancia accuse così forti.
      ECO 16

      Elimina
  2. signor "anonimo" posso comprendere lo sdegno evidente nel suo commento ma ritengo che certe affermazioni debbano essere almeno firmate. mi vedo quindi costretto a cancellare il suo commento.
    continui comunque a seguirci e a commentare gli articoli ma la prossima volta si firmi, specie se lancia accuse così forti.
    ECO 16

    RispondiElimina