domenica 2 dicembre 2012

Per favore non chiamiamoli termovalorizzarori. Sono inceneritori!!! PD: PARTITO DELUDENTE

Patrizia Gentilini, medico oncologo

Il SINDACO DI FIRENZE MATTEO RENZI - Per quanto riguarda i termovalorizzatori, Renzi ha detto di avere una "visione laica. Non sono la panacea di tutti i mali, né il male assoluto, ma impianti industriali che vanno controllati". (http://affaritaliani.libero.it/politica/renzi-lancia-la-leopolda-tre121112.html)
IL SEGRETARIO del PD BERSANI «Niente alleanza con chi è contro i termovalorizzatori» LIVORNO - «A Roma non accetterò accordi di governo con chi nega in principio la possibilità di utilizzare termovalorizzatori». Pier Luigi Bersani parla di accordi di legislatura, ma il riferimento a... (http://iltirreno.gelocal.it/livorno/cronaca/2012/07/03/news/niente-alleanza-con-chi-e-contro-i-termovalorizzatori-1.5357733)
EMILIO CINAFANELLI ex sindaco di Ariccia (dove voto) che sostiene Matteo Renzi alle primarie - In un “Dossier sul Caso Ariccia” a cura della coalizione di centrosinistra di Ariccia e fatto girare quest'estate con tanto di premessa di Emilio Cianfanelli ci sono anche degli allegati suddivisi in capitoli e il quinto di questi, a pag. 13 è intitolato “Le sentenze sul termovalorizzatore di Albano Laziale”. Cosa c'entra il termovalorizzatore (chiamiamolo inceneritore!) di Albano con “il caso Ariccia”? Nulla davvero nulla! Allora? Pensa che ti ripensa viene fuori che la sezione del Consiglio di Stato che diede parere favorevole a all'inceneritore è la stessa che che tiene le sorti del comune di Ariccia. Guarda caso le parole nel documento, ad iniziare da “termovalorizzatore” al giudizio complessivo sono decisamente benevole: “La vicenda giudiziaria del termovalorizzatore di Albano ci indica che, in determinate situazioni, è inevitabile che il giudice amministrativo, al pari del funzionario della pubblica amministrazione, si trovi a dover applicare il principio dell'interesse pubblico prevalente”. Interesse pubblico prevalente!? Ma come un giorno (14 aprile scorso) Cianfanelli sfila contro la sentenza del CdS e pochi giorni dopo usa queste parole!? Accidenti che voltafaccia! Del resto chi ha memoria non dimentica che Cianfanelli fu uno dei firmatari per la costruzione dell'inceneritore sul nostro territorio... A pag 6 di ECO 16 n 30 http://issuu.com/eco16/docs/eco_16_n_30_web

Ad Ariccia, come nel resto d'Italia si sta votando per le primarie del PD e, stando al primo turno, dovrebbe vincere piuttosto facilmente il segretario Bersani. Sono sempre andato a votare alle primarie, strumento di democrazia e partecipazione reale, ed avevo votato Renzi sperando che il "nuovo" potesse in qualche modo sostituirsi ad un passato recente che non mi piace molto. Poi, nel corso della settimana, ho indagato sulle posizioni di Renzi (di Bersani già sapevo) riguardo alla questione inceneritore e rifiuti. Ho scoperto che anche lui non si differenzia dal suo rivale di partito, come avete potuto leggere sopra. Delusione. Per questo motivo non vado a votare al secondo turno. Il PD potrà riavere il mio voto quando sarà in grado di dimostrare con i fatti di avere una politica sana e rispettosa dell'ambiente e della salute.
Se non bastassero le dichiarazioni scritte sui giornali, a seguire pubblico un video dove Renzi, in modo davvero poco signorile ribatte a Patrizia Gentilini, oncologa con esperienza sul campo più che trentennale, medico ISDE indipendente per la difesa di territorio e salute, che ricordava al sindaco di Firenze i rischi per la salute dovuti agli inceneritori.

Proprio ieri ho avuto l'onore di assistere ad una conferenza stampa della dottoressa che ha spiegato, nell'aula Consiliare di Genzano, con l'apporto di una grandissima mole di dati scientifici, i danni che questi impianti creano alla salute umana. Fare informazione non vuol dire fare allarmismo ma rendere le persone consapevoli. È proprio sulla mancanza di una corretta informazione che si è giocato in passato e in tutti questi anni. Adesso basta! I cittadini diventano responsabili. I mezzi ci sono e diventerà sempre più difficile prenderci in giro.

Vedi anche ECO 16

Nessun commento :

Posta un commento