martedì 31 maggio 2016

Ariccia - 5 GIUGNO GIORNO DELLE ELEZIONI E GIORNATA DELL’AMBIENTE

Il 5 giugno, giorno delle elezioni amministrative, è anche la Giornata dell’Ambiente, scelta in tutto il mondo per celebrare la Natura.
Non ho mai pensato che queste giornate possano essere risolutive di qual cosa, come la giornata contro il fumo e quella contro la violenza. Esiste una giornata per ogni cosa… Il merito di queste giornate, in realtà, è nel sensibilizzare, almeno per un giorno, l’opinione pubblica su un tema importante: in sostanza si crea un’occasione di riflessione e questo è sempre positivo.

Allora, iniziando a riflettere, non potevo non considerare la coincidenza di questa data per la Natura con quella delle elezioni e visto che vivo ad Ariccia, con le elezioni nel mio comune.

Nei decenni passati Ariccia è stata amministrata  male e anche il territorio e l’ambiente ne hanno risentito pesantemente. Forse il dato più eclatante è quello del consumo del suolo che, come detto altrove è altissimo, vicino al 22%, quando la media nazionale è al 7%, superiore a Roma e ai comuni vicini.

Ad Ariccia l’ambiente non è stato rispettato a dovere e la tendenza, se fossero rieletti coloro che che hanno governato fino ad oggi potrebbe continuare. Già hanno in mente "nuovi supermercati" e altre strutture nei boschi secolari a monte della città!

Quando andrò a votare, allora, penserò che lo sto facendo nel giorno che celebra l’ambiente e che potrò fare un atto concreto in difesa di esso votando per Roberto Di Felice che, in ogni consiglio comunale passato (gli atti sono consultabili da tutti), si è sempre battuto contro ogni speculazione sul territorio, argomentando e votando contro, così come hanno fatto i consiglieri Indiati e Franz Cinfanelli.

Il mio gesto concreto per l’ambiente sarà votare per Roberto Di Felice


In realtà, in tutto il programma si percepisce in senso alla base di ogni scelta che verrà presa dall’amministrazione che governerà Ariccia con Roberto Di Felice: “deve essere intesa la capacità di coniugare progresso economico, tutela dell’ambiente ed equilibrio sociale”.



Nessun commento :

Posta un commento