mercoledì 18 maggio 2016

ARICCIA VERRÀ AMMINISTRATA DAI PROPRI CITTADINI O SPROFONDERÀ CON IL PD

il punto è che...  di Fabio Ascani

non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire… Le sette (SETTE, 7!) liste che fanno riferimento alla figura di Roberto Di Felice sono tutte liste civiche e, com’è già stato scritto, in esse ci sono persone che possono provenire da tutto l’arco costituzionale ma che hanno scelto con coscienza di non presentarsi “sotto la comoda ala” di un partito. Chi oggi per questo blatera di questioni morali nelle liste di Di Felice forse avrebbe voluto con sé qualcuno dei candidati che invece hanno scelto di affrancarsi da qualsiasi partito, in alcuni casi facendo la scelta coraggiosa di “staccarsi dalle mammelle” di una vecchia maggioranza che ormai produceva solo “latte avvelenato” (mentre tanti altri sono sono ancora li a succhiare), per stare esclusivamente dalla parte dei cittadini!


Senza nessun partito politico, che negli anni hanno ben dimostrato di cosa siano capaci pur di rimanere incollati ad una poltrona per difendere interessi privati o di casta, Ariccia verrà amministrata finalmente dai propri cittadini sotto la guida di uno dei suoi figli più illuminati! Oppure sprofonderà con il Pd.

Nessun commento :

Posta un commento