venerdì 6 maggio 2016

Ariccia - Non è stata certificata la lista del M5S

 di Fabio Ascani 

Apprendiamo in modo certo una notizia che già circolava informalmente in città: il Movimento 5 Stelle di Ariccia non avrà la sua lista, che non è stata certificata, e quindi non parteciperà per la corsa alla poltrona di sindaco della città.
Non è una bella notizia: chiunque ami il dibattito civile e democratico, chiunque conosca veramente il gruppo di persone che in questi ultimi anni, e mesi in particolare, ha portato avanti battaglie importanti e serie, capisce quanto il loro apporto sia stato utile alla vita politica e civile della città.
È evidente a tutti coloro che leggono ECO16 e che ci seguono da tempo che, pur simpatizzando per il M5S, ad Ariccia abbiamo da tempo fatto una scelta chiara: quella di sostenere Roberto Di Felice, un amico, ma soprattutto una persona seria e competente con tanta esperienza amministrativa, una persona onesta e preparata. Eppure non ci siamo espressi mai contro gli attivisti del M5S, pur essendo avversari politici in queste elezioni amministrative, perché ne conosciamo l’onestà, la correttezza e il desiderio di cambiare in meglio la vita politica, amministrativa e civile della città.
Rita Foligno
A questo punto speriamo soltanto che persone quali Rita Foligno o il carissimo amico Romano Mariani, e poi Giuseppe, Mara, Bianca e tanti altri, non si scoraggino e continuino comunque la loro opera di attivisti sul nostro territorio e non solo. Ariccia avrà comunque sempre bisogno di voci e opinioni pulite, anche critiche, ma comunque oneste come sono state le loro fino ad ora.



Pubblichiamo di seguito quanto ha postato su Facebook relativamente a questa vicenda la consigliera regionale del M5S Silvana Denicolò.


Con grande sconcerto e tristezza prendo atto della mancata certificazione della lista elettorale ‪#‎M5S di ‪#‎Ariccia. Una bellissima ma anche difficile realtà dove ho vissuto per 20 anni e dove tutt'ora vive la mia famiglia. Difficile come spesso sono i comuni delle cinture urbane di metropoli qual è Roma, che hanno vissuto ritmi di sviluppo esasperato senza forse averne le basi culturali, sopportando sviluppi urbanistici e di popolazione imprevisti e talvolta deleteri.
Voglio qui stringermi a questo gruppo di attivisti che ho stimato e supportato da quando il gruppo è nato, più di 5 anni fa, e esprimere loro tutta la mia comprensione per la grande, enorme delusione. Che la colpa sia stata del periodo di grande confusione per le molte liste da certificare, insieme alle elezioni in tutte le maggiori città, oppure dello scarso approfondimento su segnalazioni pervenute o sull'effettivo grado di affidabilità del gruppo poco importa ora: qui si è lavorato con lealtà e aderenza allo spirito del MoVimento e chiedo che questo sia riconosciuto, da attivisti e portavoce.

Ho scattato queste foto dietro casa dei miei lo scorso fine settimana, in un sito archeologico di una certa rilevanza, in quanto trattasi della villa di un Imperatore romano, purtroppo mal tenuto. Penso non sarebbe una cattiva idea, con quegli attivisti che proseguiranno il lavoro non appena si riprenderanno dalla batosta, riprendere da qui, e attraverso azioni per il mantenimento della storia e della cultura di questi luoghi, comunicare che il Movimento non interrompe mai il lavoro cominciato. Io ci sono.

Nessun commento :

Posta un commento